RAIMONDO CONSOLANTE: IL DISORDINE PROGRAMMATO

RAIMONDO CONSOLANTE: IL DISORDINE PROGRAMMATO

 

 Le Edizioni ALISEI di Benevento hanno pubblicato questo testo di architettura&urbanistica scritto dall'amico e collega arch. raimondo consolante con inserite mie immagini.
 Ringrazio l'amico r. consolante per aver scelto mie immagini e il dott. A alessio masone per la cura editoriale del libro stesso.

Libreria Masone&Alisei Libri 
VIALE DEI RETTORI, 73/F
0824/317109
82100 BENEVENTO

 

RAIMONDO CONSOLANTE: IL DISORDINE PROGRAMMATOultima modifica: 2006-10-18T09:58:38+02:00da figuratore
Reposta per primo quest’articolo

115 pensieri su “RAIMONDO CONSOLANTE: IL DISORDINE PROGRAMMATO

  1. Caro Roberto complimenti vivissimi…. deve essere una gran soddisfazione …bravo 🙂 ciao marni
    ps. vieni a trovarmi nel blog dato che è partita una iniziativa molto interessante ed ci sentiremmo onorati da un tuo contributo
    http://sogniese gni.blog.dada.ne t/
    chairamente l’invito è steso anche a tutti quelli che amano i sogni 🙂

  2. Caro figuratore… io la risposta alla tua e-mail l’ ho mandata… ma a quanto pare c’è qualcosa che non funziona… vorrà dire che comunicherò con te tramite il tuo sito web… uff, mi spiace davvero che ci sia questo problema di contatto e-mail …

  3. Gli architetti sono fantastici. Leggevo un’intervista di Renzo Piano. I cinesi gli commissionaro il nuovo aereoporto di Hong Kong e lui lo costruì sull’acqua. Opera geniale. Adesso sta affondando. Piano risponde: mmi hanno chiesto un aereoporto, non mi hanno chiesto che durasse secoli. E’ un genio.

  4. Disordine programmato? Venite a vedere lo scempio programmato ormai da più di 50 anni di quel che resta di ciò che gli artisti di tutti i tempi calcavano “romanticament e” prima di lasciarsi fagocitare dalle bellezze della Caput Mundi; mi riferisco alla Campagna Romana, fra meno di 20 anni Roma sarà un comune che si estenderà dai Castelli Romani ad Ostia e il G.R.A. Grande Raccordo Anulare sarà la nuova Via Veneto. Ogni giorno sparisce, un po’ di verde, una collinetta, un cespuglio, un albero, un fiumiciattolo un casale, e fra un po’ vorrei sapere con quale latte di pecora faremo il Pecorino Romano per l’Amatriciana o la Carbonara. Infine vogliamo parlare dei gabbiani, dai parliamone, che cavolo ci fanno i gabbiani appollaiati sulle arcate dell’acquedott o Alessandrino, che ci fanno a decine dietro a un trattore che ara e semina quel poco di campagna che è rimasto mettendosi in competizione alimentare anche con le cornacchie. E meglio che smetto altrimento divento volgare!

  5. Sì è vero, Roberto, è raro.. ma io voglio credere che ci sia e che ce ne sia più di quanto sembra… Sai penso anche che l’amico R. ringrazi te per avergli concesso le tue immagini.. sei sempre pieno di sensibilità.. e tu sicuramente appartieni a quel “buono” che ancora esiste, baci Sabi

  6. Anche io adoro questo gran poeta fin de siècle.Perchè non ti ispiri alla sua poesia per creare un tuo dipinto?
    la canzone che si sente in sottofondo nel mio blog s’intitola “Il cielo di Baudelaire”è di Patrick Edera, per dovere di cronaca verso una cara persona.

  7. NOOOOOOOOOOOOO! !! ROBERTO!!! [ALIAS FIGURATORE!!] tu non mi conosci, ma io si!! ti ho letto più volte passando dal blog di 72lenin [che poi sarebbe il mio ragazzo!!] e ora ho il piacere di ricevere una tua visita!! beh…detto da te che “ho buon gusto” mi fa doppiamente piacere!! GRAZIE!! E BUONA GIORNATA!! :-))))))

  8. Scusa il copiaincolla, ma sto cercando di organizzare un piccolo raduno di bloggers a cui sei invitato/a. Per favore, scrivimi a zicovo@libero.i t per darmi due o tre date in cui saresti disponibile per un raduno a Roma. Sono ben accette proposte, la cosa è ancora in fase embrionale!! Ciao!!

  9. E’ che mi piace raccontare storie. Ma mi piacerebbe dipingere. Nel dipingere la concentrazione si scaglia contro la tela come secchiate. Nello scrivere difficilmente tieni la concentrazione fino alla fine del lavoro. La mente si deve prendere delle pause per spogliarsi e rivestirsi.

  10. fra qualche ora vado in piazza con il mio cartello “regalo abbracci”….. ……. ma un abbraccio speciale non posso non farlo prima ai miei amici bloggers……. un grande abbraccio a te……. spargilo nel mondo forse sorrideremo tutti un po di piu’ terry

  11. non so se li hai tolti accidentalmente tu o se è un problema della rete. virgilio in questi giorni sta dando i numeri…blog che svaniscono nel nulla, testi che non si modificano più, immagini che non si inseriscono, post che non si commentano….t orneranno, non ti preoccupare!

Lascia un commento